Menu
Mercato immobiliare irlandese: la crescita è disomogenea, attenti alla nuova bolla

Mercato immobiliare irlandese: la c…

Verso la bolla immobiliar...

Virginia Macari tra cinema moda e TV show

Virginia Macari tra cinema moda e T…

L’attrice protagonista de...

DUBLINO: Antonello d’Orazio e Andrea Savignano celebrano gli 11 anni dell'«Italian Quarter» tra vino e porchetta

DUBLINO: Antonello d’Orazio e Andre…

DUBLINO I loro event...

Robert Sanasi scrive un libro «sulla mia esperienza a Dublino» tra nostalgie e soddisfazioni

Robert Sanasi scrive un libro «sull…

La fuga di cervelli dall’...

DUBLINO: partono i Progetti Erasmus e Leonardo con Irlandiani

DUBLINO: partono i Progetti Erasmus…

DUBLINO Italia ed Irlanda...

Irlandiani ritorna con la realizzazione di un dizionario sulle migrazioni e Francesco Dominoni scrive ai lettori

Irlandiani ritorna con la realizzaz…

«Quest'anno abbiamo contr...

Maria Pelosi e Gino Di Mascio in irlanda dal 1921

Maria Pelosi e Gino Di Mascio in ir…

La famiglia di Gino Di Ma...

Sotto i viadotti dell’autostrada Dublino-Belfast in località Swords: una riserva di uccelli con fotografi che arrivano da tutto il mondo

Sotto i viadotti dell’autostrada Du…

Ci vogliono venti minuti ...

Luca Primavera lavora con gli U2

Luca Primavera lavora con gli U2

Luca Primavera, è un raga...

Sono Roberta Bignardi vivere in Irlanda è il credere nel mio sogno

Sono Roberta Bignardi vivere in Irl…

Forse è attraente per il ...

Prev Next

Gli eventi del Dublin Argentine Tango Society Featured

Dublin Argentine Tango Society nel Stephen's Green Park Dublin Argentine Tango Society nel Stephen's Green Park

Tango argentino a Dublino. La danza unisce persone, in apparenza, lontane tra loro, riscalda i cuori, anima corpi che si lasciano andare ai più intimi stati d’animo, in una continua “comunicazione fisica e mentale”. Forse è questa la ragione del perché piace il ballo, qui nella festosa Dublino. Sorprendenti incontri che accadono nelle salette interne dei pub, quelle ai piani bassi, dal forte odore di legno bagnato e birra distillata. Ed è possibile che nei pomeriggi irlandesi le salette si trasformino in vere e proprie milonghe argentine, dove risuona il bandoneon, abitate dagli amanti del tango salon, accompagnati dai loro maestri. L’amore per questo “ballo sociale” accomuna un gruppo storico di Dublino come “Il Dublin Argentine Tango Society”, una organizzazione no-profit - che ha come Patrono Onorario l’Ambasciatore dell’Argentina - nata con il fine di promuovere tutti gli aspetti del Tango argentino a Dublino e in Irlanda, creando classi di studio, eventi e residenze per insegnanti e ballerini argentini. Un modo come un altro per passare il tempo o qualche cosa di più? Che derivi dal verbo latino tangere (toccare), dall’antica danza spagnola Fandango, da quella africana Tamgu o dall’origine francese Tangage (beccare), non importa: ciò che conta è divertirsi, socializzare e stare insieme. Professionisti che alle 6 pm si spogliano dai panni di manager per vestire quelli dei milongheri e milonghere, pronti ad imparare un nuovo passo e ballare un’altra tanda. Tra i soci del comitato esecutivo del DATS vi è Antonio, che lavora in una banca qui a Dublino già da sei anni: per lui il tango è «l'abbraccio che unisce, una musica che ti entra nel sangue, malinconica e struggente. Affascina perché è elegante e sensuale, non richiede doti fisiche particolari ne essere per forza in coppia, inoltre può essere ballato a qualsiasi età». E ancora spiega: «Il tango nasce tra gli immigrati ne La Boca, quartiere povero di Buenos Aires, intorno alla seconda metà dell’800; si tratta di passi e movenze provenienti da culture diverse che si fondono, divenendo presto un ballo popolare che tutt'ora riesce ad unire le persone. Penso che richiami il rituale ancestrale del corteggiamento della donna, rielaborato in una maniera originalissima, così come accade per la nostra tarantella o pizzica italiana». Così come per Antonio, anche per Paola e Carlo l’incontro con il tango, qui a Dublino, è nato per caso: una passione che con il tempo è cresciuta, entusiasmandoli sempre di più. Il fine dell’associazione è di aprire le porte del tango a chiunque avesse voglia di iniziare a ballare qui a Dublino: la promozione del 66 % off per i beginners, le classi con famosi ballerini argentini o, semplicemente, aprendo agli spazi non consueti, come nel caso della bellissima milonga della domenica La Glorietta nel Parco di St. Stephen Green. «Abbiamo avuta la fortuna di avere in residenza qui a Dublino Pablo Velez e Daniela Kizymauna, una coppia di ballerini argentini molto brava, finalisti del campionato mondiale di Tango Scenario e insegnanti itineranti da Roma a New York, fino a Berlino ( seconda capitale per il tango). Penso che il tango sia un incontro tra due persone, che per l'attimo di una danza, così come accade nell’attimo poetico, entrano in contatto e, anche se diversi, si uniscono alla ricerca nostalgica di qualcosa di perduto. Ma il tango non è solo malinconia e nostalgia: è anche allegria, ritmo e condivisione di una passione».
Da non perdere allora l’ultimo appuntamento con Pablo e Daniela del 13 con l’ultimo workshop ad Abbey Street e il 14 luglio al Turks Heads. Tutte le info su facebook.
Allora si aprano le danze, giacché “l’Ultimo Tango” non si è mai ballato – se non per Bertolucci. E noi continuiamo ad allacciarci, esausti, nelle sue spire eternamente ricorrenti.

Login to post comments
back to top