Menu
Sotto i viadotti dell’autostrada Dublino-Belfast in località Swords: una riserva di uccelli con fotografi che arrivano da tutto il mondo

Sotto i viadotti dell’autostrada Du…

Ci vogliono venti minuti ...

Dublino: riapre il ponte sul fiume Dodder nei pressi dello stadio Aviva

Dublino: riapre il ponte sul fiume …

I lavori di ristrutturazi...

Stefano, l'artista che fotografa le porte

Stefano, l'artista che fotografa le…

Stefano Peloso è un giova...

Sul cammino della ripresa, ma con cautela

Sul cammino della ripresa, ma con c…

La primavera soffia sull'...

Il panorama agroalimentare dell’Appennino Tosco-Emiliano si presenta a Belfast

Il panorama agroalimentare dell’App…

L' appennino Tosco- Emili...

La Grande Partenza fa un tour in Italia

La Grande Partenza fa un tour in It…

Ormai manca davvero poco ...

Riduzione delle tariffe dei Bus sul tavolo delle trattative

Riduzione delle tariffe dei Bus sul…

Continua il braccio di fe...

Annullato il Referendum per l'elezione del Sindaco

Annullato il Referendum per l'elezi…

La carica di Primo cittad...

Prev Next

Intervista a Giovanni Fiora Presidente Associazione "Giuseppe Biasi"

Intervista a Giovanni Fiora Presidente Associazione "Giuseppe Biasi"


Giovanni Fiora Presidente dell'Associazione "Giuseppe Biasi", parla dell'organizzazione dell'evento "Paintings from Sardinia to Dublinia 2013". La manifestazione che ha avuto luogo dal 6 al 10 di maggio 2013, è stata patrocinata dall'Istituto Italiano di Cultura e dalle associazioni irlandesi United Arts Club, Dublin Painting & Sketching Club.

Quando è nata l'iniziativa?

 "L'idea venire in Irlanda è nata un anno fa. L’associazione di cui ho l’onore di essere il Presidente e il Fondatore, organizza da diversi anni manifestazioni artistiche a livello internazionale.Siamo stati in Francia, Barcellona, Bruxelles. In ciascuna di queste occasioni, abbiamo ottenuto grande successo di pubblico e di critica. Siamo davvero entusiasti di questi risultati e vogliamo assolutamente continuare questo viaggio attraverso l'  Europa. Sottolineo che portiamo in giro per il continente, un messaggio di pace e fratellanza: stabiliamo rapporti con culture diverse e ci confrontiamo con pittori di altre nazionalità. In aclune occasioni infatti organizziamo concorsi, altre volte, come  a Dublino,  allestiamo esibizioni estemporanee dei nostri lavori. Intendiamo proseguire su questa scia. Abbiamo raccolto tante grandi soddisfazioni: siamo stati seguitissimi sia  dai Mass Media sia nazionali che internazionali . La nostra carta vincente è che non c’è  solo l' aspetto artistico: siamo un’associazione di pittori e semplici cittadini, ma abbiamo gemellato con noi il gruppo San Basilio di Senori che si esibisce in costume tradizionali nei balli  e nei canti sardi,  abbiamo stretto un proficuo gemellaggio con il Gremio dei Fabbri, antico abito tradizionaledi un' antica corporazione di arti e mestieri, importantissima nella storia di Sassari.Abbiamo già iniziato a socializzare e stabilito rapporti amichevoli con i pittori irlandesi. Siamo entusiasti  dell’ accoglienza dell'Istituto Italiano di Cultura: Angela Tangianu, il Direttore, è un' attivissima collaboratrice e intellettuale. Continueremo a curare e a rafforzare questo  gemellaggio anche in futuro:  a fine settembre, gli artisti irlandesi saranno nostri ospiti. Ci sarà lo scambio delle bandiere: sarda, italiana  e irlandese sventoleranno assieme. Parteciperanno le autorità politiche. Suonerà la banda musicale. Infine allestiremo l’esposizione delle nostre opere in piazza. Sarà una grandiosa festa internazionale dell'arte, pur nella nostra piccola città.  Sassari dimostrerà ancora una volta di essere un centro attivo di arte e cultura."

 Come sardi ma anche come rappresentanti di Sassari, città di pittori incontrerete il Sindaco di Dublino: cosa gli offrirete? Come si concluderà la manifestazione?

"La vera capitale al livello artistico e culturale della Sardegna è Sassari non Cagliari.Offriremo al sindaco di Dublino ed a questa splendida città  un nostro quadro che rappresenta un uomo anziano in costume sardo tradizionale . Il culmine della manifestazione avverrà venerdì 10 maggio con una breve videoconferenza su Giuseppe Biasi  ed un rinfresco etnico: abbiamo portato formaggi, dolciumi e famosi vini caratteristici della nostra isola. Ci saranno  balli tradizionali sardi ed irlandesi. Avverrà quindi un vero e proprio gemellaggio. Noi pittori in questi giorni poi ci esibiremo nelle piazze."

Paura della pioggia?

"Siamo abituati a dipingere in piazza.Ci rifuggeremo in qualche portone, ma continueremo assolutamente a dipingere. Si tratta di una tappa troppo importante nel nostro percorso, a cui non possiamo rinunciare. Abbiamo scelto l'Irlanda perchè la sentiamo molto vicina culturalmente e affettivamente alla Sardegna.Gli irlandesi hanno un carattere forte molto simile ai sardi." 

Login to post comments
back to top