Menu
Francesco Turrisi un musicista italiano in Irlanda

Francesco Turrisi un musicista ital…

La storia di Francesco Tu...

Vincenzo Giglione pietra miliare del CLUB Italiano

Vincenzo Giglione pietra miliare de…

Vincenzo Giglione, una vi...

Tra sogno e desiderio, vado a vivere in Irlanda

Tra sogno e desiderio, vado a viver…

Fa parte dei sogni felici...

Mercato immobiliare irlandese: la crescita è disomogenea, attenti alla nuova bolla

Mercato immobiliare irlandese: la c…

Verso la bolla immobiliar...

Virginia Macari tra cinema moda e TV show

Virginia Macari tra cinema moda e T…

L’attrice protagonista de...

DUBLINO: Antonello d’Orazio e Andrea Savignano celebrano gli 11 anni dell'«Italian Quarter» tra vino e porchetta

DUBLINO: Antonello d’Orazio e Andre…

DUBLINO I loro event...

Robert Sanasi scrive un libro «sulla mia esperienza a Dublino» tra nostalgie e soddisfazioni

Robert Sanasi scrive un libro «sull…

La fuga di cervelli dall’...

DUBLINO: partono i Progetti Erasmus e Leonardo con Irlandiani

DUBLINO: partono i Progetti Erasmus…

DUBLINO Italia ed Irlanda...

Irlandiani ritorna con la realizzazione di un dizionario sulle migrazioni e Francesco Dominoni scrive ai lettori

Irlandiani ritorna con la realizzaz…

«Quest'anno abbiamo contr...

Maria Pelosi e Gino Di Mascio in irlanda dal 1921

Maria Pelosi e Gino Di Mascio in ir…

La famiglia di Gino Di Ma...

Prev Next

Dante arriva in Irlanda

Dante arriva in Irlanda

L’Istituto Italiano di Cultura ospita dal 20 aprile al 7 maggio 34 litografie dell’autore Liam Ó Broin.

Le immagini allegoriche di Dante, il miglior rappresentante della maestosità della letteratura italiana vengono prestate al campo figurativo. In un periodo grigio per la nostra politica nazionale in cui le discussioni tra i partiti politici ricordano le lotte senza soluzione, tra le fazioni, tra i Guelfi ed i Ghibellini; un' epoca in cui abbiamo avuto un Pontefice, che come  il tanto biasimato Celestino V ha da poco compiuto "il gran rifiuto", la Divina Commedia costituisce ancora una valida lezione per la contemporaneità. Lo scrittore dopotutto, non era forse un uomo che giunto a metà della sua vita, aveva perso la “retta via”, circondato da una profonda crisi e degrado morale? L’artista Liam Ó Broin cerca di riprodurre la drammaticità che percorre l'opera dantesca. Il genio fiorentino lo affascina. Questo voler ritrovare quella  tensione che oscilla verso un profondo sentimento di pathos ed un improvviso sentimento di rabbia e di disgusto,  lo ha spinto con linee graffianti e colori vibranti a rendere omaggio all'opera di Dante. Le immagini sono scultoree,emergono urlanti con possente plasticità: sembrano quasi fuggire dalla tela, pronte ad oltrepassare le barriere del reale.Mostra ben allestita, merita  assolutamente una visita.

Login to post comments
back to top