Menu
I Tenores di Oliena cantano in Irlanda

I Tenores di Oliena cantano in Irla…

I Tenores di Oliena si es...

Irlanda: decolla l'export

Irlanda: decolla l'export

DUBLINO. Dal 2008 al 2013...

Francesco Dominoni direttore di Irlandiani: perché le multinazionali investono in Irlanda?

Francesco Dominoni direttore di Irl…

Le multinazionali che si ...

ELEZIONI PER IL RINNOVO DEI COMITES: UN BREVE VADEMECUM PREDISPOSTO DALL’ON. MARCO FEDI

ELEZIONI PER IL RINNOVO DEI COMITES…

ELEZIONI PER IL RINNOVO D...

Elezioni Comites in Irlanda la lista Insieme per gli italiani si presenta in Ambasciata

Elezioni Comites in Irlanda la list…

La lista della continuita...

Le bolle che si rivelano balle

Le bolle che si rivelano balle

L’Irlanda, dopo diversi a...

IRLANDA Elezioni: Francesco Dominoni, mi candido per il COMITES a Dublino

IRLANDA Elezioni: Francesco Dominon…

DUBLINO: "Me lo ha chiest...

Sul rinnovo dei COMITES parla Dino Nardi mambro del Consiglio Generale degli Italiani all'Estero

Sul rinnovo dei COMITES parla Dino …

Dopo dieci anni finalment...

IRLANDA. Le 3 T del successo: tasse, talento, track record

IRLANDA. Le 3 T del successo: tasse…

TasseSul tavolo da gioco ...

John Griffin ex Presidente dell’Irish Business Association

John Griffin ex Presidente dell’Iri…

Il signor John Griffin è ...

Prev Next

Dante arriva in Irlanda

Dante arriva in Irlanda

L’Istituto Italiano di Cultura ospita dal 20 aprile al 7 maggio 34 litografie dell’autore Liam Ó Broin.

Le immagini allegoriche di Dante, il miglior rappresentante della maestosità della letteratura italiana vengono prestate al campo figurativo. In un periodo grigio per la nostra politica nazionale in cui le discussioni tra i partiti politici ricordano le lotte senza soluzione, tra le fazioni, tra i Guelfi ed i Ghibellini; un' epoca in cui abbiamo avuto un Pontefice, che come  il tanto biasimato Celestino V ha da poco compiuto "il gran rifiuto", la Divina Commedia costituisce ancora una valida lezione per la contemporaneità. Lo scrittore dopotutto, non era forse un uomo che giunto a metà della sua vita, aveva perso la “retta via”, circondato da una profonda crisi e degrado morale? L’artista Liam Ó Broin cerca di riprodurre la drammaticità che percorre l'opera dantesca. Il genio fiorentino lo affascina. Questo voler ritrovare quella  tensione che oscilla verso un profondo sentimento di pathos ed un improvviso sentimento di rabbia e di disgusto,  lo ha spinto con linee graffianti e colori vibranti a rendere omaggio all'opera di Dante. Le immagini sono scultoree,emergono urlanti con possente plasticità: sembrano quasi fuggire dalla tela, pronte ad oltrepassare le barriere del reale.Mostra ben allestita, merita  assolutamente una visita.

Login to post comments
back to top