Menu
Stefano, l'artista che fotografa le porte

Stefano, l'artista che fotografa le…

Stefano Peloso è un giova...

Sul cammino della ripresa, ma con cautela

Sul cammino della ripresa, ma con c…

La primavera soffia sull'...

Il panorama agroalimentare dell’Appennino Tosco-Emiliano si presenta a Belfast

Il panorama agroalimentare dell’App…

L' appennino Tosco- Emili...

La Grande Partenza fa un tour in Italia

La Grande Partenza fa un tour in It…

Ormai manca davvero poco ...

Riduzione delle tariffe dei Bus sul tavolo delle trattative

Riduzione delle tariffe dei Bus sul…

Continua il braccio di fe...

Annullato il Referendum per l'elezione del Sindaco

Annullato il Referendum per l'elezi…

La carica di Primo cittad...

Roberto Maroni cancella la visita in Irlanda per lo Scandalo Expo Milano 2015

Roberto Maroni cancella la visita i…

Roberto Maroni Presidente...

Irlandiani.com: piu' dignita'ai giovani italiani che si recano in Irlanda

Irlandiani.com: piu' dignita'ai gio…

Irlandiani scende in camp...

Prev Next

Parla Fabrizio Bindocci, Presidente del Consorzio del Brunello di Montalcino

  • Written by 
Fabrizio Bindocci,consigliere ed enologo del Poggione, Presidente del Consorzio del Brunello di Montalcino Fabrizio Bindocci,consigliere ed enologo del Poggione, Presidente del Consorzio del Brunello di Montalcino

"Fabrizio Bindocci,consigliere ed enologo del Poggione è il Presidente del Consorzio del Brunello di Montalcino. Partecipa con una delegazione di Sindaci ed imprenditori dell'area dell'Amiata, all'evento “Tuscany spring-A Taste of Italy” organizzato nella sua residenza di Lucan dall'ambasciatore italiano Maurizio Zanini".

Perchè in Irlanda?
"Uno dei Compiti principali del Consorzio è fare promozione. Il Brunello di Montalcino è venduto per l'80% del mondo, uno dei paesi a cui ora siamo interessati è l'Irlanda: abbiamo deciso di venire qui e presentare il brunello di Montalcino 2008".
Quali le mete maggiori d'esportazione?
"In ordine di importanza:America, Germania, nord Europa( Inghilterra compresa), Giappone, Russia. Il 30% della produzione, invece, viene venduto in Italia".
Qual è il segreto del brand?
"Il segreto è il 100% del San Giovese . Una forte tradizione che viene tramandata e una grande qualità messa in ogni bottiglia".
Come pensate di muovervi in Irlanda?
"Noi organizzaimo questo genere di manifestazioni per far conoscere il prodotto ai consumatori. Poi giocheranno un ruolo importante i distributori, favorendo una diffusione più capillare ".

Toscana vuol dire vino, sole , arte: qual è il segreto della Toscana?
"La Toscana offre una varietà di ricchezze paesaggistiche e storiche. Per gli amanti del mare c'è il mare; la campagna toscana è favolosa; ci sono città importanti e storiche. In Italia è vero, ci sono tantissimi posti che possono offrire delle bellezze simili alla Toscana, ma noi abbiamo un prodotto unico, il Brunello di Montalcino".
La Toscana è molto popolare tra gli inglesi: perchè?
"Rispetto al vino gli inglesi sono avvantaggiati rispetto agli irlandesi perchè hanno una tradizione più antica in fatto del vino: hanno iniziato a consumare i vini francesi fin dal 1800. Dalla fine del diciannovesimo secolo è stato possibile far conoscere in Inghilterra il Brunello. Forse l' Irlanda è una nazione più giovane anche in fatto di vino, ma c'è interesse da parte di tutti nell' apprezzare e pubblicizzare questo prodotto".
Il brunello con cosa va accompagnato?
"Accompagna tradizionalmente i piatti tipici della Toscana:ad esempio è ottimo con la "Fiorentina", con  le carni alla brace, ma in realtà è possibile proporre una molteplicità di ulteriori abbinamenti: cinghiale in umido, cacciagione, formaggi stagionati sono valorizzati dal nostro vino. In generale,il Brunello è un vino corposo che ha perciò bisogno di un cibo altrettanto strutturato".

Con le carni irlandesi?
"Ieri abbiamo assaggiato l' agnello in umido con le patate . Ho pensato che si sposerebbe benissimo con il nostro Brunello. Con le bellissime campagne che l'Irlanda possiede, le carni saranno sicuramente squisite: abbiniamole volentieri al nostro Brunello!"

Login to post comments
back to top