Menu
Sul rinnovo dei COMITES parla Dino Nardi mambro del Consiglio Generale degli Italiani all'Estero

Sul rinnovo dei COMITES parla Dino …

Dopo dieci anni finalment...

Dublino: arriva il Fingal Film Festival a Swords da venerdì 26 a domenica 28 settembre

Dublino: arriva il Fingal Film Fest…

DUBLINO Il Fingal Film Fe...

Il 19 settembre l'Italian Quarter di Dublino accende i riflettori sulla Culture Night

Il 19 settembre l'Italian Quarter d…

L'Italian Quarter di Dubl...

L'ascesa economica irlandese

L'ascesa economica irlandese

Quando l’Irlanda entrò ne...

DUBLINO Google costruisce un ponte futuristico per unire il suo quartier generale

DUBLINO Google costruisce un ponte …

DUBLINO Google realizza u...

DUBLINO: Entro la fine dell’anno si voterà i nuovi COMITES

DUBLINO: Entro la fine dell’anno si…

Entro la fine dell’anno s...

O'Connell Street, un mix di lingue per il grande boulevard.

O'Connell Street, un mix di lingue …

Camminare per strada a Du...

A Taste of Italy in Irlanda grazie a Pasquale Cavaliere

A Taste of Italy in Irlanda grazie …

Tra i prodotti italiani d...

Bruno Busetti ex direttore dell’Istituto Italiano di Cultura di Dublino

Bruno Busetti ex direttore dell’Ist…

Porte sempre aperte, prof...

Cristiana Righi apre il Taste of Emilia a Dublino

Cristiana Righi apre il Taste of Em…

L’ultimo arrivato della s...

Prev Next

Il Sindaco di Dublino riceve la banda siciliana

La delegazione siciliana consegna i doni al Primo cittadino di Dublino La delegazione siciliana consegna i doni al Primo cittadino di Dublino

Il 15 marzo 2013 alle 10.30 il sindaco di Dublino riceve alla Mansion House la Banda Apollonia di Pollina ed una delegazione di sicilian,circa 80 persone, guidata dai primi cittadini, Giuliano Tumminello ,in sostituzione di Magda Culotta sindaco di Finale e Pollina, e Bartolo Vienna, amministratore di Geraci Siculo.

Il Lord Mayor dà un caloroso benvenuto ai suoi ospiti nell’aula consigliare, dove viene offerto ai partecipanti un elegante rinfresco. Il Prof.Enzo Farinella, intellettuale siciliano fondatore e direttore della Casa Italiana Cultural Centre, mette in rilievo i profondi, storici legami che uniscono la Sicilia all’Irlanda. Si guarda ad un passato mitico di condivisione delle origini, ma soprattutto lo sguardo è rivolto al presente e al futuro di questa salda ed antica amicizia.  Parole interamente condivise dal sindaco di Dublino. Segue uno scambio di doni, di inviti e promesse di ulteriori incontri tra gli amministratori. Naoise Ó Muirí sceglie di regalare ai sindaci siciliani il capolavoro di James Joice i “Dubliners”. Non è un caso che la scelta ricada proprio su  un libro: l’Irlanda e la Sicilia sono entrambe terre natali di illustri scrittori e premi Nobel per la letteratura. Anche gli amministratori siculi regalano, accanto a doni più formali quali targhe e stemmi, dvd e testi che illustrano  parte della bellezza dei loro paesi. Due piani, quelli dell’   ufficialità e  dell’ufficiosità, della formalità e  della fraternità che si mescolano  irreversibilmente, quando l’ orchestra Apollonia di Pollina inizia a suonare. L’atmosfera nell’Aula consigliare cambia. Non solo  le persone al seguito dell’orchestra aprono le danze, ma anche il Lord Mayor con il suo pesante medaglione segue il ritmo,  sorridendo e sorseggiando il suo caffè. Il miracolo è compiuto: l’allegria e il sole della Sicilia qua in Irlanda, ma non solo: nell’anno europeo del cittadino la musica attraversa le barriere. L’Europa che non fanno gli Stati, forse l’hanno già fatta i cittadini.

Login to post comments
back to top