Menu
Redazione Irlandiani

Redazione Irlandiani

La redazione di irlandiani desidera Venire incontro ai propri lettori che hanno interesse a quanto accade in Irlanda dentro e fuori la comunita' italiana. La redazione di Irlandiani desidera fornire agli operatori della comunicazione ed altri interessati, uno strumento utile per tenersi aggiornati e consigliare attraverso il sepiente lavoro professionale degli operatori della comunicazione irlandiana.

Website URL: http://www.facebook.com/irlandiani

Dizionario Enciclopedico delle Migrazioni Italiane nel Mondo 2014: Irlandiani Protagonista

Francesco Dominoni direttore di Irlandiani.com pubblica in collaborazione con la Fondazione MIGRANTES il “Dizionario Enciclopedico delle Migrazioni Italiane nel Mondo 2014”. La notizia è di oggi. Si tratta di una primissima iniziativa nel suo genere senza precedenti. Grazie a Irlandiani la storia dell’emigrazione italiana nel mondo raggiunge migliaia di punti tra ambasciate e istituti di cultura ed altro sparse nel globo. «Sono personalmente entusiasta di questo traguardo. Ho scritto in questi giorni al capo redattore ringraziando di averci dato questa straordinaria occasione» spiega Dominoni. Irlandiani in questi giorni sta stilando un progetto di ricerca coinvolgendo diverse università italiane, compreso la diplomazia e gli enti religiosi. «Lavoriamo per conoscere e capire gli eventi che legano l’Italia e l’Irlanda. L’obiettivo è ottenere una visione empirica ed inconfutabile. Una sorta di formula matematica. Si tratta di un traguardo raggiungibile solo ascoltando e riportando i protagonisti di questo scenario affascinante della realtà italiana in Irlanda. Costruendo un modello che possa servire alle nuove generazioni che verranno» conclude Dominoni.

Francesco Dominoni direttore di Irlandiani applaude la Grande Bellezza di Paolo Sorrentino

DUBLINO «Bravo Paolo, con la Grande Bellezza hai contribuito all’immagine dell’Italia nel mondo. E dall’Irlanda ti assicuro che si alza un boato da stadio che fa tremare le gradinate e si scarica nel campo. Come nella notte del 9 Luglio 2006, proprio come quando l’Italia si laurea Campione del Mondo. In un momento burrascoso della realtà italiana. Un periodo che non riesce tuttavia ad annientare le contraddizioni storiche e politiche dei giorni nostri. Dove tanti cervelli fuggono altrove. Il tuo premio ha interpreta lo spirito combattivo degli italiani nei momenti difficili». Lo dice Francesco Dominoni direttore di Irlandiani grande ammiratore del cinema italiano Dopo la conquista dell'Oscar, e del trionfo della "La grande bellezza". «Con questo Sorrentino raggiunge Visconti, De Sica e Fellini. Questo è un film che affronta argomenti del mondo moderno in modo diretto è ambientato a Roma con un dilemma quasi universale. Una sorta di classicismo che vuole fotografare la decadenza di un impero intellettualoide quasi finto, in profonda crisi esistenziale. Proprio come la classe dirigente romana: quasi vuota. L’influenza di Federico Fellini è evidentissima e si impregna di quell’universalismo che ha conquistato l’America ed il mondo. Ho conosciuto Sorrentino grazie a degli amici che abbiamo in comune e mi ha dato subito l’immagine di una persona che sa il fatto suo con gentilezza e semplicità» conclude Dominoni.

Virginia Macari tra cinema moda e TV show

L’attrice protagonista del film pilota di Paolo Borza è un membro della dinastia Macari, famiglia famosissima in Irlanda per i Fish & Chips, così tanto da essere protagonisti del documentario Dynasty. La partecipazione al film di Paolo Borza di Virginia rappresenta la sua prima apparizione come attrice, infatti essa è più legata al mondo della moda che a quello del cinema. Virginia è nata a Dublino da genitori italiani. Nel 1999 si laurea in Fashion and Tailoring alla Grafton Academy, terminati gli studi partecipa alla creazione dell’etichetta Macari-Brennan, che lascerà nel 2004 per crearne una tutta sua : la “Virginia Macari Couture”.

Ha lavorato anche per i notissimi marchi francesi Chanel e Christian Dior, migliorando le sue capacità di stilista su misura; in particolare è specializzata in modelli ornati da pizzi e Swarovski, ha confezionato vestiti per celebrità del calibro di Victoria Beckham e Kylie Minogue.b Il tutto e' raccontato nel libro di irlandiani disponibile online.

Francesco Dominoni intervistato dal Messaggero di Sant'Antonio di Padova

Francesco Dominoni, fondatore e direttore di Irlandiani.com esce in in questi giorni edicola con una lunga intervista sul Messaggero Sant'Antonio di Padova. In distribuzione in Italia e nel mondo. Un'occasione unica per presentare l'Irlanda ed avviare una solida collaborazione con la testata giornalistica religiosa del Santo. Dominoni dopo un'intervista radio e' ha posato per un servizio fotografico per una delle testate religiose piu' popolari del mondo. Il Messaggero di Sant'Antonio non ha bisogno di presentazione. L'edizione italiana tirava un milione di copie qualche anno fa. Mentre quella estera e' di circa settanta mila copie. Il direttore di Irlandiani.com parla a ruota libera del nuovo libro "Italians in Ireland" che sara' presentato sabato 24 ottobre presso l'Istituto Italiano di Cultura in Fitzwilliam Square DUBLINO 2. Mille sono le copie della prima edizione. Costo 15Euro. Info: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.. Un'iniziativa sponsorizzata da UNICREDITGROUP. La presentazione del volume rientra nella settimana della lingua italiana. Un evento vuluto dal Ministero degli Affari Esteri italiano, Presidenza della Repubblica Italiana, Academia della Crusca italiana ed Istituto Italiano di Cultura.

«Il testo e' ricco di ricerche bibliografiche e fotografiche sul campo. La realizzazione del volume vede la partecipazione di dodici ricercatori e sette universita' italiane. «Questo libro vuole dare un giusto equilibrio tra storie, successi e personaggi di un popolo in movimento. Abbiamo cercato di interpretare i fatti e gli eventi attraverso interviste» spiega Francesco Dominoni. Il testo si e' realizzato grazie agli studenti di diverse universita' italiane e la collaborazione del direttore di Italia Stampa Concetto La Malfa. Gli studenti sono: Marco Biasi, Letizia Brunetto, Concetto La Malfa, Silvia Guaiani, Rosa Piccolantonio, Silvia Baldini, Martina Andreoni, Maddalena D'Urso, Donato Altobelli, Daniela Ascione ed Eleonora Caselli. Il tutto e' raccontato nel libro di irlandiani disponibile online.

Subscribe to this RSS feed