Menu

Il ristoratore italiano a Dublino Vincenzo Morelli

  • Published in News

Ci sono diversi ceppi della famiglia Morelli, alcuni strettamente imparentati altri meno. A Belfast come a Dublino questo cognome è sinonimo di spirito imprenditoriale, energia e passione sportiva. Nel Nord d’Irlanda i Morelli si sono fatti un nome per avere iniziato l’industria del gelato italiano. Nella sola Belfast le gelaterie Morelli sono infatti famose. Si tratta di una famiglia con una storia interessante e commovente, iniziata durante la seconda guerra mondiale con episodi di prigionia e sacrifici. Una storia, tra l’altro, alla quale la BBC ha dedicato più di un documentario.

In tempi più recenti, un altro giovane, Dino Morelli, come il padre Corrado, fece parlare di sé quale pilota di Formula 2 nel Nord Irlanda e, prima ancora di loro, negli anni ’70, un altro
parente residente a Dublino fu campione di motonautica. Un figlio di quest’ultimo, Romano, rimasto a Dublino, è proprietario dell’omonimo ristorante a Capel Street, ed è anche lui noto per le sue imprese sportive. Questi ha infatti intrapreso il ciclismo come hobby all’età di oltre 30 anni, vincendo corse locali alla venerabile età di più di 40 anni.
Un altro ramo della famiglia Morelli, che con gli altri condivide la stessa terra d’origine (la Ciociaria), è quello a cui appartiene, quale primogenito di ben 10 figli, Vincenzo Morelli,
proprietario del Bellagio Restaurant a Terenure Nord, Dublino 6.
Vincenzo è la quintessenza dell’acume commerciale, energia fisica e passione sfegatata per la Ferrari, di cui possiede qualche esemplare. A parte la gestione del Bellagio, considerato uno dei pochi ristoranti italiani con un ottimo rapporto prezzo-qualità, Vincenzo dedica gran parte del suo tempo ad organizzare eventi fra italiani che hanno come emblema il Cavallino Rampante e con la presenza di esemplari fra i più prestigiosi della famosa casa automobilistica italiana.
Quando può, scappa in capo al mondo per vedersi il Grand Prix. Ma è anche noto per i suoi progetti di raccolta di denaro a scopi di beneficenza. Non è la prima volta che a tal fine
partecipa a maratone, naturalmente incluse quelle organizzate ogni anno dalla Ferrari a Maranello. Vincenzo, in breve, è un uomo da un grande cuore, un cuore tutto italiano. Non per altro, qualche mese fa, ha ricevuto l’onorificenza di Cavaliere della Repubblica italiana.

Read more...

Merucci e Morelli invitano a Dublino il Campione Giacomo Agostini

  • Published in News

Collezionisti di Ferrari e Maserati. Strizzano l'occhio a Valentino Rossi ed invitano Giacomo Agostini. Nico Merucci e Vincenzo Morelli accendono i motori e "convocano" a Dublino Giacomo Agostini il più grande campione di motociclismo sportivo di tutti i tempi. «Oggi credo si sia scritto un altro pezzo di storia del motociclismo. Riuscire a portare Giacomo Agostini a Dublino vale quanto vincere una gara» spiega il commendator Merucci a bordo della sua BMW in Richmond Road. Come nasce questa iniziativa? «Si tratta di un'amicizia che affonda le radici da qualche anno. Io e Vincenzo abbiamo la passione nel sangue delle moto. Consideriamo Giacomo Agostini un campione ed un eroe. E' stato l'idolo di intere generazioni e l'averlo qui e' un onore» dice  Merucci. Un campione che nel 1968, nel 1969 e nel 1970 vince tutte le gare delle classi 500 e 350 nel motomondiale. L'unico pilota italiano a vincere la 200 Miglia di Daytona, il piu' anziano pilota ad aver conquistato una gara nella classe 750. Il duo Merucci-Morelli dopo aver invitato la Principessa Elettra figlia di Guglielmo Marconi ci riprovano con  "Ago". Appuntamento questa sera alle 20:00 al Ristorante Bellagio di Terenure a Dublino 6.

Read more...
Subscribe to this RSS feed