Menu

I clubs italiani perdono la palla in Europa

  • Published in Sports

La crisi si fa sentire anche nello sport più amato nel Bel paese.  Il Napoli perde con  l’Arsenal e la Juventus e il Milan pareggiano con Galatasaray e Ajax.  Quali i motivi della recente sconfitta del calcio italiano? Andrea Agnelli, presidente della Juventus, dando un’efficace spiegazione alla battuta d’arresto del rinomato football nazionale, ha scritto in  una lettera indirizzata agli azionisti: ”mentre i campionati dei paesi più evoluti evidenziano incrementi di ricavi, collettivi ed individuali, nonché  di competitività sportiva, la Lega rimane immobile in una terra di mezzo”. Giocano un ruolo determinante la mancanza di stadi di proprietà ed i settori giovanili trascurati che scoraggerebbero gli investitori stranieri. La crisi quindi si fa sentire anche qui:  gli stipendi sono troppo alti rispetto alle entrate  messe sempre più in difficoltà  dal calo degli spettatori e garantite solo per due terzi dai diritti televisivi. Per Sacchi, invece si tratterebbe  di un problema nella tradizionale modalità di gioco delle squadre italiane: ”In Europa si privilegia il gioco d’attacco, tranne  che in Italia”, sentenzia l’ex ct.

Read more...
Subscribe to this RSS feed