Menu

Items filtered by date: April 2016

Irlandiani unisce Italia ed Irlanda grazie allo sport del Golf

  • Published in News

Italia ed Irlanda sempre piu' vicine. Grazie ad Irlandiani: grande tessitore del progetto continuano i rapporti di amicizia tra Montebelluna e Port Laoise attraverso lo sport piu’ praticato in irlanda. Questo e’ uno dei perni su cui ruota il gemellaggio. Irlandiani ha unito due paesi attraverso la buona volonta' di tutti. Ora l'Irlanda e' ancora piu' vicina grazie al Golf Club di Montebelluna presieduto dall’ex sindaco Silverio Zaffaina.

L’occasione e’ il Laois International Golf Challenge Challenge. Uno dei tornei piu’ prestigiosi d’Irlanda dal 16 al 19 maggio. Un evento che si svolge a maggio di ogni anno. Nel centro dell’Irlanda. Il torneo e’ organizzato dal Comitato Golf Club di Laois in collaborazione all’assessorato al turismo della Contea di Laois sponsorizzato dai supermercati Daybreak. La gara si svolge nel Portarlington Golf Club, Killenard Golf Club e l’Heath Golf Club.

Read more...

1.5 milioni di euro alle start up dalla Contea Nord di Dublino

  • Published in News

«1.5 milioni euro stanziati dall'amministrazione della contea della provincia Nord di Dublino. Negli ultimi due anni da quando e' stato
istituito l'ufficio delle imprese» lo dice Paul Reid, presidente della Provincia. Durante i primi mesi di quest'anno sono stati stanziati
225.500 Euro a quattordici imprese start up. Nel breve periodo si prevedono venti nuovi posti di lavoro. Oisin Geoghegan capo dell'ufficio
delle imprese dice «le start up dimostrano un forte potenziale e continuano a crescere». sul fronte dell’innovazione la provincia Nord di
Dublino è in continuo fermento.
Una mappa completa, suddivisa per aree della provincia, nel suo sviluppo. A Balbriggan il manufatturiero, Castleknock energia,
Blanchardstown alimentare, Swords gioielleria, Malahide software e assistenza sanitaria, Portmarnock prodotti alimentari e Lusk ingegneria.
La maggior parte delle start up contano al massimo una decina di dipendenti e molto sono nate da una attività di ricerca e sviluppo.

Read more...

Turisti con l’ombrello per le vie di Dublino

  • Published in News

Dublino. Aumenta il turismo italiano in Irlanda in questo periodo dell’anno. E’ facile incontrare scolaresche italiane provenienti da tutto lo stivale lungo le vie principali della capitale irlandese. «Armatevi di ombrello ed impermeabile. Il clima irlandese può essere imprevedibile». Questa la parola d’ordine per chi si reca nell’isole dello smeraldo in aprile e maggio. In Irlanda tutti parlano del tempo. La direzione della pioggia? Destra, sinistra, sopra e sotto. Il clima irlandese può essere imprevedibile.

Il clima dell'Irlanda è influenzato principalmente dall'oceano Atlantico. Di conseguenza, non ha le temperature estreme di altri Paesi a latitudini analoghe. La temperatura media è mite con i suoi 10 °C. Perché’ c’è un'importante corrente oceanica calda chiamata Corrente del Golfo proveniente dal Messico che mantiene mite le temperature del mare. Colline e montagne, perlopiù attorno alla costa, proteggono il resto dell'isola dai forti venti provenienti dall'oceano.

Read more...

Mercato immobiliare irlandese: i mezzi d’informazione gonfiano il boom

  • Published in News

Il mercato immobiliare irlandese sta crescendo di valore? Aumentano gli affitti ma non gli stipendi. Tre mila euro per un appartamento di settanta metri quadrati con 3 stanze da letto in Grand Canal Square? Mille cinquecento euro per una casa di 90 metri quadrati a Donabate a 12 chilometri dal centro di Dublino? Gli esempi possono continuare. Il gioco non vale la candela.

I mezzi d’informazione gonfiano il boom


I mezzi d’informazione gonfiano il boom, perché i giornali e le stazioni radio fanno profitti con le pubblicità immobiliari, e questo rinforza ulteriormente la divisione. I profitti sono in mano a pochi. Soprattutto cordate di finanziarie americane che hanno acquistato migliaia appartamenti, case ed immobili commerciali istaurando un oligopolio.
Le banche senza grande liquidità rispetto al 2007 chiedono più garanzie. Il prezzo degli immobili residenziali fuori Dublino è aumentato del’1,2 per cento nel mese di dicembre, secondo l’Ufficio Centrale di Statistica irlandese. Nel complesso, i prezzi delle case a Dublino sono il 34,2 per cento inferiore rispetto al livello più alto nei primi mesi del 2007. Gli appartamenti a Dublino sono il 40,6 per cento più basso di quanto non fossero nel febbraio 2007.
I prezzi degli immobili residenziali a Dublino sono il 36,1 per cento inferiore rispetto al livello più alto nel mese di febbraio 2007. Il prezzo di immobili residenziali in tutto il resto dello Stato è 35,4 per cento inferiore al loro livello più alto nel settembre 2007.
Sono le rilevazioni dell’Ufficio Centrale di Statistica Irlandese.

Le banche continuano ad avere un atteggiamento prudente 

Le banche continuano ad avere un atteggiamento prudente e attento. La variazione dei prezzi continuerà prevalentemente per le soluzioni usate ma anche per le nuove costruzioni che non sono state ancora collocate sul mercato. L’interesse per queste ultime tipologie immobiliari c’è, così come verso l’efficienza energetica, ma nei mesi appena trascorsi il vero ostacolo ad un possibile dinamismo di questo segmento di mercato sono stati i prezzi poco accessibili. Determinante nella scelta sarà ancora una volta la qualità abitativa, con una migliore tenuta delle abitazioni in buono stato e delle soluzioni signorili. Per queste ultime, se situate in zone di pregio, si potrebbe addirittura prevedere un rialzo leggero delle quotazioni.
Previste invece difficoltà per gli immobili di bassa qualità, che oggi stentano ad essere venduti se non dopo importanti ribassi dei prezzi. Le soluzioni da rimodernare, grazie anche al prolungamento degli incentivi fiscali per la ristrutturazione, potranno suscitare interesse tra i potenziali acquirenti. Il segmento della prima casa sarà vivace ma anche quelli della casa uso investimento e della casa vacanza potrebbero ritrovare vigore grazie ai buoni prezzi presenti sul mercato. Occorre comunque ricordare che gli immobili devono essere collocati sul mercato al giusto prezzo perché, se così non fosse, sarà difficile far incontrare domanda ed offerta e il mercato subirebbe un rallentamento.

Il dato chiave da considerare sono i salari reali

Senza una crescita dei salari reali, non ci possono essere prospettive di una domanda di beni sostenibile. Senza una domanda sostenibile, non ci può essere una discesa sostenibile della disoccupazione. Perché questo è un problema? Lo è perché i salari sono legati ai prezzi generali, perciò mentre i salari continuano a muoversi al ribasso, i prezzi delle case vanno in alto.
Ciò significa che le case diventano sempre più care, e l’unico modo in cui una persona normale possa permettersi una casa è quello di prendere in prestito quanto più denaro possibile, perché i salari e i redditi non tengono il passo con i prezzi delle case.
Questo non è un modello economico sostenibile. Stiamo tornando indietro al punto in cui gli Irlandesi si vendono e comprano l’Irlanda tra di loro, prendendo a prestito i soldi da qualcun altro, e sostengono di essere in ripresa.
Mentre aumentano i prezzi in alcune zone, le persone che vivono e possiedono casa in quelle zone si sentono più ricche. Sentono di poter spendere. Magari diminuiscono i propri risparmi che avevano messo da parte, e la fiducia dei consumatori sale.

Read more...

L’Irlanda senza Governo con un tasso di crescita economica tra i più alti al mondo

  • Published in News

L’Irlanda è ancora senza Governo dopo le elezioni di febbraio 2016 con un PIL dell’8 per cento, il più alto d’Europa e tra i più alti del mondo. Enda Kenny, ex premier del primo partito irlandese del Fine Gael, viene bocciato per la terza volta. Il Parlamento irlandese, frammentato dai risultati delle elezioni del 26 febbraio 2016, non riesce a nominare il nuovo primo ministro per formare un governo. L’ex premier Enda Kenny, aveva l’appoggio del suo partito di centro sinistra, il Fine Gael e dei laburisti.
È fallito anche il tentativo di essere nominato primo ministro del leader dell’altro maggior partito irlandese, Micheal Martine del Fianna Fail (centrodestra) e di Gerry Adams, il presidente del partito di estrema sinistra nazionalista Sinn Fein.
Alle elezioni di febbraio il Fianna Fáil ha raddoppiato i suoi voti, prendendo il 24,35 per cento delle preferenze e ottenendo 44 seggi in Parlamento. Un colpo di scena. Il Fine Gael ha preso più voti, il 25,52 per cento, e ha ottenuto 50 seggi: meno della precedente legislatura, quando ne aveva 67. A crollare è stato soprattutto il Partito Laburista, passato da 33 seggi a 7: si ritiene che la perdita di voti per i due partiti di governo sia dovuta alle misure di austerità decise negli ultimi anni per superare la crisi economica. Attualmente, però, il PIL dell’Irlanda sta crescendo a un tasso dell’8 per cento, il più alto nell’Unione Europea, e il tasso di disoccupazione sta scendendo.
Fine Gael e Fianna Fail riusciranno a mettersi d’accordo? Questa è anche la scommessa dei partiti di minoranza. I due partiti hanno sempre rinnegato una coalizione di governo in campagna elettorale. Oggi però sono arrivati ad un bivio: «sì o no». Una coalizione significherebbe rimangiarsi tutto quello che i due leader (Enda Kenny Fine Gael del centro-sinistra e Micheal Martine del Fianna Fail del centro-destra) hanno promesso agli elettori durante la corsa al governo. Insomma una coalizione tra due forze opposte. Che potrebbe sfociare in un matrimonio. Non sarebbe la prima volta. Questo è quello che auspicano tutti i partiti di minoranza che sono contrari a nuove elezioni.
L’incertezza politica non sembra tuttavia avere ricadute sull’economia, che vive una straordinaria fase di sviluppo, con un tasso di crescita tra i più alti al mondo: nell’ultimo trimestre del 2015 il Pil è cresciuto del 9,2 per cento, con un più 7,8 per cento su base annua.

Read more...

Scoprire la vera Irlanda a 15 minuti dal centro di Dublino

  • Published in News

DUBLINO - Con l’inizio della primavera la natura si risveglia ed è facile lasciarsi sedurre dal romanticismo e dalla storia di cui sono intrisi i paesaggi irlandesi. Con Aer Lingus è semplice raggiungere l’Irlanda per concedersi una vacanza indimenticabile. Direttamente dal sito della compagnia, www.aerlingus.com, è possibile consultare le migliori offerte e prenotare il proprio volo. Qui di seguito alcuni suggerimenti per rendere la permanenza sull’isola davvero unica:

Boa Island, Contea di Fermanagh

Immersa nelle acque del Lough Erne, nella contea di Fermanagh, l’isola offre incantevoli panorami acquatici e ospita due statue in pietra raffiguranti idoli pagani. La statua più grande, con due teste che guardano da lati opposti, rappresenta Giano, divinità che si dice avesse il dono di vedere nel passato e nel futuro.

Glencar Lake, Contea di Leitrim

La contea di Leitrim, è una vera e propria perla nascosta. Si tratta della contea meno popolosa dell’Irlanda e ospita la mitica sorgente del fiume Shannon. La zona è ricchissima di laghi e fiumi che creano paesaggi da cartolina che con la loro bellezza continuano ad incantare scrittori e artisti.

Florence Court, contea di Fermanagh

Circondata da un panorama emozionante, questa incantevole residenza palladiana immersa nel verde è la meta ideale per una pausa in tutta tranquillità. Nel bosco circostante la tenuta è possibile ammirare il famoso Florence Court Yew, un antico albero di tasso che si dice essere "madre" di tutti i tassi d'Irlanda.

Cliffs of Moher

Contea di Clare Queste impressionanti e suggestive scogliere a picco sull’Oceano Atlantico, lungo la Wild Atlantic Way, offrono panorami surreali in qualsiasi momento della giornata, ma al tramonto la visione diventa incredibilmente romantica!

Mussenden Temple

Contea di Derry-Londonderry Non lontano da Castlerock, nella contea di Derry-Londonderry si trova il Mussenden Temple, un edificio di forma circolare fatto costruire nel 1785 da Frederick Hervey, vescovo di Derry, come sua biblioteca personale. Sia il tempio che il panorama circostante sono tra i panorami più fotografati dell’isola d’Irlanda.

Glenveagh Castle

Contea di Donegal Affacciato sulle sponde del Lough Veagh, questo castello con torrette e merlature dall'aria romantica, nel passato ha ospitato star del cinema come Greta Garbo e Grace Kelly. Circondato da magnifici giardini, l'edificio dallo stile medievale è immerso nel verde rigoglioso dei boschi del parco nazionale dove, oltre a poter approfittare dei tanti percorsi naturalistici, è possibile anche avvistare falchi e branchi di cervi rossi.

Sneem, Ring of Kerry

Il Ring of Kerry è un percorso assolutamente spettacolare che sorprende ad ogni curva celebrando con scorci e panorami mozzafiato il tipico paesaggio dell'Isola di Smeraldo. Lungo questo itinerario, uno tra più famosi d'Europa, si trova Sneem, pittoresco villaggio diviso in due dall’omonimo fiume.

Isole Blasket

Contea di Kerry. Al largo della Penisola di Dingle, spuntano come preziosi gioielli le meravigliose isole Blasket. Se il tempo lo permette, è possibile prendere un traghetto che porta a Great Blasket. Le spiagge qui ricordano quelle tropicali, e le storie della dura vita degli isolani fino all’abbandono dell’isola, nel 1953, restano scolpite nella memoria.

scrivi a This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

 

Read more...
Subscribe to this RSS feed