Menu

Davide Spagnuolo: Irlandiani.com mi ha attratto sin da subito

Davide Spagnuolo: Irlandiani.com mi ha attratto sin da subito Davide Spagnuolo: Irlandiani.com mi ha attratto sin da subito

Vi si è mai presentata l'occasione di fare qualcosa che avete giudicato magari non adatto a voi o socialmente scorretto oppure semplicemente troppo difficile da ealizzare? Come vi siete comportati? Avete scelto la prudenza o vi ci siete buttati a capofitto? 

Sono Davide Spagnuolo, 21 anni ancora per poco, e a questa domanda personalmente preferisco rispondere con la seconda scelta; certo, questo a volte mi ha messo in seria difficoltà con esiti ben diversi dal tipico happy end alla fine del racconto, ma più spesso mi ha permesso di fare esperienze a volte molto particolari come vivere in una fabbrica abbandonata o farsi il viaggio di ritorno a casa in autostop perché non si avevano i soldi della benzina.
Devo dire, però, che sono state situazioni contingenti a farmi diventare così, ad esempio avendo un padre militare sin da piccolo mi sono spostato molto, girando un po’ tutta l'Italia e impedendomi di creare delle vere radici non solo affettive ma anche culturali. Si aggiunga la fortuna di avere due genitori possessivi ma non troppo, che mi hanno reso responsabile fin da bambino in modo che acquisissi l’autonomia che mi ha permesso di viaggiare sin da "piccolo" in
posti lontani come il Giappone e più vicini come Spagna, Grecia, Inghilterra.
Sono stati anche gli anni del liceo quelli in assoluto più importanti in quanto ho maturato anche esperienze teatrali e di scautismo che mi hanno fatto
crescere e insegnato ad affrontare ogni situazione anche le più complesse e difficili.
Nel 2008, dopo un diploma col massimo dei voti, l'iscrizione alla facoltà di Economia e commercio di Pisa è stata tutt'altro che una scelta difficile, un po’ perché mi ero da tempo informato sull’offerta formativa di quella facoltà e sulle possibilità future, un po’ perché la figura del manager mi ha sempre affascinato.
L'esperienza da studente fuori sede mi ha permesso di conoscere ragazzi provenienti non solo da tutta Italia ma anche da un po’ tutta Europa, arricchendomi sia intellettualmente che culturalmente.
Passati tre anni però, anche una città viva come Pisa inizia ad andare stretta e il bando per l'Erasmus Placement è al momento giusto; ho dovuto accelerare un po’i tempi per il conseguimento della Laurea Triennale (che prenderò entro dicembre), ma finalmente potrò "vivere" davvero un Paese diverso dal mio.
Le alternative di destinazione nel bando di concorso erano molte, ma Irlandiani.com mi ha attratto sin da subito per le peculiari attività che svolge, molto diverse dai classici lavori d'ufficio altrimenti proposti, senza contare che l'Irlanda ricopre un ruolo importante nel mio personale immaginario per musica cultura e tradizioni folkloristiche. Malgrado alcune indiscrezioni non so precisamente quali saranno i miei compiti, ma questo mi eccita e mi elettrizza più che spaventarmi (come invece ha fatto il cercare di scrivere un'autobiografia decente), sicuro che quest’esperienza mi permetterà di acquisire nuove competenze, oltre che essere un assaggio del mondo lavorativo reale.
Posso solo dire che non vedo letteralmente l'ora di poter finalmente prendere l'aereo che mi porterà sotto quel cielo che Fiorella Mannoia diceva essere “Dio che suona la fisarmonica”.

Last modified onThursday, 02 January 2014 13:08
Login to post comments
back to top