Menu

Alessandra Campanari, giornalista e laureata in Lettere Moderne

Alessandra Campanari, giornalista e laureata in Lettere Moderne Alessandra Campanari, giornalista e laureata in Lettere Moderne

25 primavere vissute nel limbo dell’eterno ritorno, tra partenze inaspettate, paesi esplorati, confini varcati per poi tornare, sempre e comunque, in quel natio borgo selvaggio di leopardiana memoria così odiato e amato.
Nata in un piccolo paese di provincia nelle Marche, ho scoperto, sin da piccola, una bruciante passione per la letteratura e la scrittura nelle sue molteplici sfumature, in primis quella giornalistica.
Dopo il liceo e qualche sporadico esperimento di viaggio qua e là, ho iniziato a coltivare il bisogno di scoprire, di confrontarmi con nuovi mondi e nuove realtà.
La ristrettezza culturale del paese di provincia è stata la spinta propulsiva al cambiamento.

Prima tappa del mio percorso di esplorazione Siena, in cui ho frequentato cinque anni di università, laureandomi in Lettere moderne con una tesi scritta ad Edimburgo, grazie a quel progetto Erasmus . tanto agognato e che ha portato una ventata di novità nella mia vita, stimolando ancora di più quel desiderio di apprendere nuove lingue, girare il mondo e andare oltre, smaniosa di conoscenza come l’Ulisse omerico di fronte al folle volo oltre le Colonne D’ercole.

Edimburgo è stata la culla della mia vocazione giornalistica. Imbrigliata tra la paura di non essere all’altezza e la voglia di mettermi in gioco, ho iniziato a collaborare, in quegli intensi mesi scozzesi, con un giornale italiano a distanza, dando sfogo a quel desiderio recondito di fare buona informazione e raccontare alla gente.

L’esperienza in un’università straniera, così intensa e stimolante, il contatto con ragazzi appartenenti ad altre realtà sociali e culturali, quel continuo vivere in uno stato mentale ed emozionale dinamico, mi hanno spinto a cercare nuove mete, nuovi progetti, nuove sfide personali e professionali.
Tornata a malincuore all’Italico stivale, dopo la laurea ho iniziato a lavorare presso un sito d’informazione sulla mobilità giovanile in Europa ed oltre, diventando la responsabile editoriale del magazine e ponendo le prime pietre di una reale formazione giornalistica.

Oggi, con una laurea nel cassetto, qualche lavoretto formativo alle spalle e una buona dose di consapevolezza su quale piega dare alla mia vita, sono nuovamente pronta a partire
La scelta del progetto Leonardo in Irlanda, presso il giornale on-line Irlandiani.com, rappresenta l’ennesima tappa del mio percorso, ancora tutto da scoprire.
Grazie ad esso, l’affascinante Dublino, là dove Joyce ambientò i suoi capolavori, diventerà presto la mia seconda casa e Irlandiani, la mia sfida, l’agognata possibilità di viaggiare formandomi, continuando in quel sogno professionale che è per me la scrittura giornalistica e in quella smania di conoscere che racchiude il senso della mia vita.

Last modified onThursday, 02 January 2014 13:44
Login to post comments
back to top