Menu

L'Ambasciatore Zanini lascia l'Irlanda

L'Ambasciatore Maurizio Zanini lascia l'Irlanda L'Ambasciatore Maurizio Zanini lascia l'Irlanda

L'Ambasciatore Zanini a gennaio lascia l'Irlanda. L'annuncio ufficiale ieri a Lucan house davanti all'Executive Committee del Business Group. «Rientro in Italia perche' vado in pensione - spiega l'Ambasciatore Zanini - dopo quarant'anni di servizio presso il Ministero degli Affari Esteri. Trascorrero' la mia pensione con mia moglie in Toscana tra le colline del Chianti dove ho acquistato una proprieta'. In Irlanda mi sono trovato benissimo».

L'Ambasciatore sara' ricordato come il padre dell'Italian Business Group: il gruppo di imprenditori Italiani fondato nel marzo 2012 con l'obiettivo di promuovere il Made in Italy in Irlanda. Che nel corso di questi anni ha stretto mani a ministri e legato con istituzioni ed agenzie irlandesi.
L'ambasciatore ricorda che la bisnonna di sua moglie è originaria della contea di Clare, nella costa atlantica irlandese. Inoltre la sua famiglia aveva una conoscenza diretta con la famiglia Marconi, inventori della radio, tramite la famiglia Caproni, costruttori di Aerei.

Nato a Roma nel 1949 e laureatosi in giurisprudenza all’Università “La Sapienza” di Roma, ha iniziato la carriera diplomatica nel 1974 e, dopo un breve periodo alla Direzione Generale degli Affari Politici, ha lavorato al Cerimoniale Diplomatico della Repubblica e, di nuovo, alla Direzione Generale degli Affari Politici. Ha svolto le funzioni di Consigliere Diplomatico del Ministro per i Diritti e le pari opportunità alla Presidenza del Consiglio e, al Ministero.
Tra le altre cariche, ricordiamo quella di Coordinatore per l'Organizzazione Mondiale del Commercio alla Direzione Generale Affari Economici e poi Coordinatore per le questioni economiche, finanziarie e commerciali in ambito Nazioni Unite alla Direzione Generale per la Cooperazione Economica e Finanziaria Multilaterale e poi per la Mondializzazione ed Affari Globali.
Significativa anche la carriera estera e in particolare il suo ruolo di Segretario Commerciale a Guatemala, Primo Segretario Politico a Bonn, Consigliere Commerciale a Tripoli, Console Generale ad Amburgo. Dal 1995 è stato Primo Consigliere per l'emigrazione e gli affari sociali a Washington e, dal 2002 al 2006, Ambasciatore d'Italia a La Paz, Bolivia. «Desidero ringraziare la comunità italiana e mi auguro di incontrarci presto» conclude l'Ambasciatore Maurizio Zanini.

Login to post comments
back to top