Menu

Emilia Romagna e Italian Style, un binomio vincente nel turismo

Emilia Romagna e Italian Style, un binomio vincente nel turismo

L'Emilia Romagna è senza dubbio una delle regioni italiane più visitate in Italia, e di sicuro quella che più di tutte ha saputo scommettere sul turismo a tutto tondo. Puntando su accoglienza e Italian Style, passando per celebri prodotti eno-gastronomici di prim'ordine e paesaggi unici, coste organizzatissime e strutture termali, la regione fa di tutto per far conoscere le immense possibilità di scelta per chiunque sia interessato a conoscerla e visitarla. Ogni sua provincia infatti, grazie alle peculiarità naturali e culturali che l'accompagnano, contribuisce a rendere variegata e accattivante l'offerta per turisti e viaggiatori. Presente all'evento “Three regions, one evening” organizzato dall'ENIT e tenutosi al Clarence Hotel di Dublino lo scorso 17 settembre, l'Emilia Romagna detiene il record di presenze alla manifestazione. Grazie alla sinergia tra province, APT e unioni di prodotto, la promozione turistica della regione può abbracciare l'intero anno, che si tratti dell'Alta via dei Parchi, la passeggiata rurale che si snoda in oltre 500 km di sentiero, o della Notte Rosa, il capodanno dell'estate Romagnola. In Inghilterra e Irlanda, grazie all'entusiasmo dimostrato verso il made in Italy, la regione ha trovato terreno fertile per nuove offerte, organizzati in pacchetti turistici che spaziano dall'interesse per i motori, con un viaggio tra Lamborghini e Ferrari nella Motor Valley italiana, alla grande ricchezza artistica delle collezioni e gallerie. La collaborazione tra il pubblico e il privato diventa in questi casi essenziale, grazie alle varie collezioni private messe puntualmente a disposizione del pubblico. Sorprendentemente, nonostante la vicinanza delle Alpi, il turismo sulla neve è enormemente sviluppato lungo l'appennino emiliano, completando il quadro idilliaco di una regione che ha davvero tanto da offrire.
Nonostante molte regioni italiana facciano ancora fatica a rialzarsi dalla crisi, l'Emilia Romagna può contare su un settore turistico che contribuisce nella quota del 10% sul totale del Pil; grandi somme sono state impegnate nei progetti relativi ai flussi turistici dall'estero, specialmente in mercati in forte crescita come quello tedesco e russo. Moltissime le manifestazioni culturali durante l'anno, promuovono e sostengono il giornalismo, l'integrazione, la letteratura, l'arte e la musica, e coinvolgono, oltre agli enti interessati, anche strutture alberghiere e imprese responsabili. Quella marcia in più, insomma, che contraddistingue l'emilian style e che fa della creatività il suo punto forte; clamoroso l'episodio del lido riminese che in prima primavera ha attirato curiosi e appassionati della tintarella con lettini a raggi UV in spiaggia, per anticipare l'estate e ribadire che la promozione turistica è un'arte.

Login to post comments
back to top